Prima di ogni terapia

Cos’è una radiografia?

Una radiografia è un’immagine ottenuta grazie al passaggio di raggi X da una fonte ad un recettore attraverso il nostro corpo. Il recettore riceve diverse quantità di raggi a seconda del tessuto che questi attraversano: alcuni tessuti permettono il passaggio di più raggi, altri di minore quantità di raggi, e questo determina l’imprimersi nel recettore di diverse tonalità di grigio per ogni tessuto. Così sul recettore verrà impresso un negativo perfetto del nostro corpo (in questo caso della nostra bocca) con tonalità di grigio differenti a seconda della quantità di raggi X che hanno attraversato i tessuti e gli organi.

Perché le radiografie dal dentista? Diagnosi e pianificazione dell’intervento

Per il trattamento di qualsiasi patologia, è necessario effettuare in via preliminare alcune analisi ed esami specialistici (esami diagnostici) per individuare con precisione le problematiche di cui soffri e pianificare interventi adeguati alla loro risoluzione. Molte patologie orali infatti non sono visibili ad occhio nudo e rischiano di essere trascurate. Con le radiografie invece, è possibile determinare per tempo eventuali danni ai denti ed ai tessuti molli della bocca (come le gengive) e prevenirne la degenerazione.
 A tal fine, in questa fase è d’obbligo utilizzare una strumentazione adeguata ed efficiente, in modo da evitare falsi radiografici o un’eccessiva esposizione del paziente alle radiazioni, dannose per la salute.

Le radiografie endorali presso Dental1

In passato venivano principalmente utilizzate radiografie analogiche, ad alta emissione di raggi X e per questo molto dannose per la nostra salute. 
Con l’avvento delle radiografie digitali, l’emissione di raggi X è notevolmente diminuita e le immagini radiografiche hanno una qualità migliore.
 Presso lo studio Dental1 di Paderno Dugnano, le radiografie sono effettuate con sistemi digitali all’avanguardia che permettono di avere immagini di altissima qualità e di limitare la tua esposizione ai raggi X.
Tra questi:

  • Il sistema Cranex Tome, che permette di eseguire radiografie panoramiche, tomografie a sezione trasversale, scanografie e teleradiografie;
  • La TAC (Cone Bean) 3D e a bassa emissione radiazioni.
Quali sono i vantaggi della radiografia digitale rispetto alla radiografia analogica?


I vantaggi dell’utilizzo della radiografia digitale sono molto importanti. Vediamoli insieme:

  • Bassa emissione di raggi X: come accennato in precedenza, le radiografie digitali riducono al minimo l’emissione di raggi dannosi per il nostro corpo, e questo è un vantaggio soprattutto per il paziente che deve sottoporsi a questo tipo di esami diagnostici;

  • Risultati immediatamente visibili, il che permette di intervenire sul paziente molto più rapidamente rispetto al passato;

  • Rapidità della procedura;
  • Possibilità di archiviare le radiografie sul computer, così da averle sempre disponibili per ogni evenienza;


  • Maggiore ecologia: poiché le radiografie possono essere conservate sul computer, non è necessario procedere alla loro stampa se non in casi eccezionali. Il materiale da smaltire è notevolmente ridotto.
Sono incinta, posso fare una radiografia?


La regola generale prevede l’astensione dall'eseguire radiografie a donne in stato di gravidanza o che hanno avuto rapporti non protetti nel periodo fertile. Ogni medico, dentisti compresi, dovrebbe avere nel proprio studio un’apposita locandina che ricorda a tutte le pazienti in dolce attesa i rischi che si affrontano nell’eseguire esami radiografici. D
 etto ciò, è opportuno ricordare che la dose radiante di una radiografia endorale (la radiografia eseguita dal dentista) è comunque insignificante rispetto alla quantità di radiazioni cui il nostro corpo è naturalmente sottoposto. Se poi il dentista utilizza, come impone la legge, il camice piombato (in grado di impedire l’assorbimento delle radiazioni), il rischio di danni al feto è nullo.